Caro energia negli aeroporti italiani: rincari del 400%

Il caro bollette colpisce anche gli aeroporti. A lanciare un allarme sul tema è Assaeroporti, puntando l’attenzione sui maxi rincari affrontati dagli scali negli ultimi tempi. In particolare il costo dell’energia elettrica ad agosto è stato in media del 400% superiore a quello di un anno prima, mentre per il gas si è toccato il +250%.

Importi che prima della crisi avevano un impatto contenuto sui bilanci delle società di gestione, ma che ora diventano ora una delle principali voci di spesa, con il rischio di arrivare a pesare nei prossimi mesi fino ad un quarto degli oneri totali.
Complessivamente, secondo le stime, il rincaro potrebbe valere nel 2022 per gli aeroporti tricolore circa 150 milioni di euro.

Da qui la richiesta di poter usufruire di forme di sostegno che possano affiancarsi agli interventi di efficientamento messi in campo dalle società di gestione per abbattere le spese per evitare tagli che possano frenare la crescita del comparto.
“Per far fronte tempestivamente a questa emergenza – è in particolare la richiesta avanzata Presidente di Assaeroporti Carlo Borgomeo – invitiamo le istituzioni competenti a valutare l’opportunità di utilizzare le risorse già stanziate a favore degli aeroporti con la Legge di Bilancio del 2020 e non ancora erogate”.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA DI AIR CARGO ITALY