Cargolux sostituirà con aerei 777-8F la sua flotta di 747-400F

Cargolux Selects 777-8 Freighter as Preferred Replacement for 747-400 Fleet

Dalla fiera Farnborough che si sta svolgendo in questi giorni, Cargolux ha annunciato che i nuovi Boeing 777-8F saranno la sua “soluzione preferita” per la sostituzione dei 747-400 F ad oggi presenti nella sua flotta.

Considerato il più grande aereo cargo bimotore mai realizzato, il Boeing 777-8 ha una apertura alare di 71,8 metri (per 70,9 metri di lunghezza), si distinguerà per una capacità di carico di massimo 118 tonnellate nonché per l’autonomia di 8.167 chilometri, che gli permetterà di ridurre il numero di scali.

Pur avendo una capacità di carico pressoché identica ai 747-400, ha spiegato Cargolux insieme alla casa produttrice americana, i 777-8F garantiranno un risparmio di carburante del 30%, minori emissioni pure per il 30% e infine una riduzione del 25% dei costi operativi per tonnellata. In aggiunta, ha evidenziato Stan Deal, presidente e amministratore delegato di Boeing Commercial Airplanes, i nuovi aerei garantiranno operazioni meno rumorose.

Il modello 777-8F di Boeing è stato lanciato nel gennaio di quest’anno e ad avere annunciato per prima la sigla di un accordo per dotarsi di alcuni esemplari era stata Qatar Airways. Al momento gli ordini, ha evidenziato Boeing, hanno superato le 50 unità.

Maggior operatore di aerei merci widebody a marchio Boeing, Cargolux ha una flotta di 30 mezzi, 747-400F e 747-8F. I suoi rapporti con la casa produttrice Usa risalgono al 1973, quando la compagnia ricevette il suo primo Douglas DC-8F, per poi passare dal 1977 ai jet con le consegne del suo primo 747, un mezzo del modello 747-200F chiamato Città di Lussemburgo.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA DI AIR CARGO ITALY