Brescia nel 2018 ha fatto segnare quasi un -30% nel cargo

Nell’esercizio appena trascorso lo scalo di Montichiari ha movimentato quasi il 30% di volumi di merce in meno rispetto all’anno precedente. Lo ha rivelato il Gruppo Save con una nota nella quale si legge che nel 2018 “l’aeroporto di Brescia segna un bilancio negativo (cargo 24.545 tonnellate, -29,4% sul 2017) in quanto il traffico cargo è stato influenzato dalla sospensione dei voli di SWItalia su Hong Kong su cui stiamo comunque lavorando perché possano riprendere”.

Sempre Save spiega inoltre che “nell’anno è invece aumentata l’attività di Poste Italiane, che ha movimentato 16.987 tonnellate di posta, in crescita del 2,5% rispetto all’anno precedente. Nel contempo, negli ultimi mesi del 2018, DHL ha avviato una serie di voli,
premessa per ulteriori prospettive future”.

Nel corso del 2018 a Brescia è stato nominato anche un nuovo cargo manager, Massimo Roccasecca, cui è stato affidato il compito (non facile) di rilanciare l’aeroproto lombardo nel business delle merci.

Leggi la nota completa di SAVE