Asiana testa la conversione cargo di Airbus

È Asiana la prima compagnia aerea che ha aderito al progetto di conversione di aeromobili da passeggeri a cargo lanciato lo scorso aprile da Airbus.

Il vettore ha adottato la soluzione pensata dalla casa produttrice su un A350, entrato in servizio la scorsa settimana sulla rotta Seoul – Los Angeles con un carico di merci IT, elettroniche e di prodotti di abbigliamento ordinati tramite e-commerce, e che nel mese di ottobre sarà invece dislocato sulla tratta Seoul – Ho Chi Minh City.

Il progetto di conversione – realizzato da Airbus in collaborazione con EASA (European Union Aviation Safety Agency) e la stessa Asiana, e portato a termine nel giro di due settimane – ha previsto la rimozione dei 283 sedili passeggeri di Economy, di altro equipment, l’aggiunta di cargo pallet nella cabina e un potenziamento dei sistemi antincendio. La trasformazione – non definitiva, perché Airbus prevede anche la possibilità di un processo inverso, con il ritorno allo stato originale e alle operazioni passeggeri – permette di acquisire una capacità aggiuntiva “tra le 5 e le 23 tonnellate”.

Il processo di conversione, aveva spiegato Airbus al momento del lancio, è applicabile ai suoi aereomobili delle ‘famiglie’ A350 e A330.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA DI AIR CARGO ITALY