Anama critica le compagnie aeree e non assegna il premio “Quality Overall Performance”

Milano – L’edizione 2018 degli Anama Quality Award si è chiusa con un “colpo di scena” cui mai si era assistito finora. Il consiglio direttivo dell’Associazione nazionale agenti merci aeree ha infatti deciso, per la prima volta nella storia di queste premiazioni, di non assegnare il premio “Quality Overall Performance” a nessuna compagnia aerea in polemica per quanto avvenuto sul mercato del cargo aereo negli ultimi mesi del 2017. Il riferimento è al fatto che i noli per il trasporto aereo nella seconda metà dell’anno passato sono schizzati alle stelle raggiungendo livelli mai visti in passato per effetto di una combinazione fra aumenta della domanda e riduzione della capacità di stiva.

“A fine 2017 abbiamo assistito a cose mai viste prima e la situazione è andata al di là di ogni logica. I vettori aerei devono essere partner degli spedizionieri, non meri fornitori. Da parte delle compagnie aeree si è approfittato in maniera esagerata di una situazione particolare” ha detto Marina Marzani spiegando le ragioni per cui il premio quest’anno non è stato assegnato. “È la prima volta che succede nella storia degli Italy Quality Award e spero che dal prossimo anno si torni ad assegnarlo e che le compagnie aeree tornino a essere nostri partner”.

Nel corso della serata la presidente di Anama ha voluto anche evidenziare alcune delle iniziative su cui  ha lavorato d’intesa con le altre associazioni del settore. Ha ad esempio ricordato l’ottimo lavoro svolto sotto la regia del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti per la realizzazione del position paper per il cargo aereo dove sono elencate le azioni che, se attuate, porteranno indubbi vantaggi al settore e all’economia italiana.

La Marzani ha poi rammentato l’apertura della Piattaforma Informatica di Malpensa, strumento che consentirà di efficientare lo scalo varesino. Si tratta di un progetto ambizioso, a costo zero per le imprese che vi aderiranno e a questo proposito la presidente di Anama ha detto: “Invito le aziende ad aderire il più possibile all’ecosistema di Malpensa perché chi aderisce ottiene benefici tangibili”. Il fatto che questo sistema informatico funzioni bene sembra essere confermato dal fatto che anche Aeroporti di Roma starebbe pensando di acquistarlo da Sea per utilizzarlo nei propri scali aeroportuali. 

Anama ha infine citato il lavoro che si sta facendo con gli handler, in particolare con quelli di Malpensa, e con i gestori aeroportuali per cercare di superare i problemi legati al carico ed allo scarico delle merci. “Se infatti il traffico aereo merci cresce con numeri importanti, non si può dimenticare che vi sono difficoltà, di cui ha menzionato in particolare: le attese al carico e scarico, anche a causa del riscontro della Guardia di Finanza che richiede tempi a volte eccessivi e i problemi nei controlli sanitari, in particolare a Malpensa dove i ritardi sono divenuti insostenibili” ha sottolineato l’associazione.

La serata dei Quality Award Italy si è conclusa con l’estrazione dei premi della lotteria il cui ricavato (12.700 euro) è stato interamente devoluto in beneficienza a favore del Comitato Maria Letizia Verga per la cura della leucemia sui bambini.

Nicola Capuzzo