Amazon Air aggiungerà 10 A330-300 alla flotta

Entro la fine del 2023 la flotta di Amazon Air si amplierà con l’ingresso di 10 Airbus A330-300s, che la società noleggerà da Altavair e che saranno operati da Hawaiian Airlines. Lo ha annunciato in un post la vicepresidente di Amazon Global Air Sarah Rhoads, spiegando che i mezzi – che dovranno affrontare la necessaria conversione da unità passeggeri a merci – saranno i primi di questo tipo a volare negli Stati Uniti nonché i più capienti mai impiegati al servizio del gruppo. Parallelamente, ha aggiunto Rhoads, altri aeromobili usciranno dalla flotta Amazon Air, che adesso conta 110 mezzi.

La partnership tra il gruppo fondato da Jeff Bezos e il vettore di Honolulu non si limiterà però all’impiego dei 10 Airbus: l’accordo tra le parti prevede infatti anche che Amazon possa acquisire una partecipazione fino al 15% di Hawaiian Holdings, controllante della stessa Hawaiian Airlines. Più nel dettaglio, riferisce Bloomberg, la holding emetterà warrants esercitabili entro nove anni, che permetteranno aall’azienda di Seattle di rilevare fino al 15% delle quote della controparte.

Nel suo post, la vicepresidente di Amazon Global Air ha poi ricordato i numerosi passi avanti fatti compiere dal gruppo alla sua attività di spedizioni aeree negli ultimi due anni, dal lancio del nuovo hub di Cincinnati a quello di Lipsia in Europa, all’avvio di iniziative per lo sviluppo della sostenibilità. Riguardo l’evoluzione del suo network a livello globale, nelle scorse settimane una analisi del Chaddick Institute (che però sosteneva la compagnia non avrebbe raggiunto i 100 aerei in flotta entro la fine dell’anno) aveva evidenziato come Amazon avesse rallentato la sua espansione, potenziando la rete di collegamenti nel 2022 solo del 3,8% a fronte di una progressione che, considerando l’intero 2021, era invece stata del 18,4%.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA DI AIR CARGO ITALY