Aerei galleggianti all’aeroporto di Houston?

Il violento uragano Harrey che da giorni sta colpendo il Centro America, e in particolare la regione del Texas, oltre ad aver causato ingenti danni e la morte di almeno 20 persone ha paralizzato anche i trasporti, in particolare quelli terrestri e aerei.

Nelle ultime ore stanno facendo il giro del mondo le immagini (reperibili soprattutto su Twitter) che ritraggono gli allagamenti di cui è rimasto vittima lo scalo aeroportuale di Houston con diversi aeromobili che stanno letteralmente galleggiando sull’acqua. In realtà c’è una foto in particolare, quella riportata in questo articolo, che si è rivelata un “falso” perché alte fonti (leggi qui) hanno rivelato come quella foto fosse in realtà una simulazione dei potenziali effetti di un’inondazione all’aeroporto di La Guardia, New York.

Nonostante questa immagine “fake” rimane la gravità dell’uragano Harvey per effetto del quale sono state complessivamente sfollate 30mila persone in Texas, per sfuggire alle conseguenze della tempesta. Un evento meteorologico che minaccia le infrastrutture locali, in particolare la diga di Houston e le raffinierie di petrolio della Louisiana dopo quelle in Texas, tanto che Exxon Mobil e Citgo Petroleum hanno considerato la chiusura delle attività locali. Le attività che si sono fermate per l’uragano non potranno che ripartire prima di una settimana.