Aerei Edelweiss in charter per le movimentazioni del team F1 di Alfa Romeo

Beat Zehnder, team manager della squadra di Alfa Romeo che corre nella Formula 1, ha spiegato alla testata specializzata Planet1 come sono organizzati gli spostamenti dello staff (circa 80 persone) e dei materiali della scuderia durante questi mesi di emergenza sanitaria.
Per quel che riguarda in particolare i trasferimenti aerei, il manager ha detto che il team si è organizzato noleggiando aerei in charter da Edelweiss, compagnia parte di Swiss Air e del gruppo Lufthansa. “E’ una situazione win – win tra il fornitore e noi. Noi abbiamo bisogno di voli e loro di ore di volo per i loro piloti ed equipaggi per conservare le licenze” ha spiegato Zehnder, che poi però ha anche aggiunto che quella del charter, oltre che conveniente, è anche una scelta obbligata, dettata dalla pandemia e dalla necessità di mantenere lo staff in una ‘bolla’.
Relativamente agli spostamenti più vicini, ad esempio tra circuiti europei, Zehnder ha spiegato che le automobili da gara sono trasportate all’interno di tir e questa attività è quella che richiede il maggior sforzo logistico, in particolare in presenza di doppie gare ravvicinate.
Per esempio in caso di doppie gare su circuiti che distano 1.300 chilometri, ha spiegato il manager, per poter effettuare il percorso senza interruzioni c’è bisogno di tre autisti per tratta. Considerando che i tir impiegati sono 20, “bisogna assoldare 60 autisti, che devono effettuare un tampone anti-Covid”. Ma “ci possono essere solo due autisti su un tir alla volta: perciò bisogna organizzare dei bus con cuccette che viaggino in parallelo”.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA DI AIR CARGO ITALY