A terra gli aerei di CargoLogicAir

La compagnia britannica CargoLogicAir, controllata del gruppo russo Volga-Dnepr Group, ha sospeso le operazioni dopo che la EASA (European Aviation Safety Agency) ha riscontrato una non conformità di livello 1, ovvero grave perché presuppone un rischio per la sicurezza.

Lo riferisce Loadstar sulla base di alcune indiscrezioni raccolte tra addetti ai lavori.

Secondo la testata le ragioni dello stop ai voli avrebbero cause profonde, e cioè la crisi finanziaria della compagnia, che nel 2018 ha registrato una perdita di 18 milioni di sterline e recentemente ha anche ceduto a Cargolux uno dei suoi 747.

Secondo quanto riferito da CargoForwarder, CargologicAir nei giorni scorsi aveva annunciato una riduzione della programmazione, e lo stesso aveva fatto AirBridgeCargo, anch’essa controllata di Volga Dnepr. Ieri lo stop alle operazioni di CLA, che avrebbe colto di sorpresa i circa 200 dipendenti della società nel Regno Unito. CargoLogicAir, riferisce ancora CargoForwarder, avrebbe anche già lasciato a casa parte del personale e avviato le procedure per la liquidazione.

Leggi la notizia su Loadstar e su CargoForwarder

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA DI AIR CARGO ITALY